Castello de La Mandria

Nella bella tenuta, dove nel '700 si allevavano i puledri delle mandrie reali destinati alle cacce ed alla civalleria militare, è visitabile l'appartamento del Castello fatto rinnovare alla metà dell'800 da Vittorio Emanuele li, primo re d'Italia, che vi trascorse con la «Bella Rosina» lunghi periodi da borghese, lontano dall'etichetta di corte.

Il parco circostante, aperto al pubblico nel 1978, con la sua superficie di 6500 ettari offre ai visitatori affascinanti percorsi ciclistici nel più esteso ambiente forestale planiziale della Val Padana abitato da cervi, daini e cinghiali.