Castello di Rivoli

L'imponente Castello, posto in posizione strategica sulla collina morenica all'imbocco della Valle di Susa, già casa-forte nel secolo XI e passato ai Savoia nel XIV, fu riplasmato dagli architetti Ascanio Vitozzi, Carlo e Amedeo di Castellamonte, Michelangelo Garove e dal grande Juvarra nel 1715-27, che fornì un ambizioso progetto di ampliamento, rimasto incompiuto e del quale resta testimonianza nella cosiddetta Manica Lunga.

Dal 1984, nelle antiche sale decorate è ospitato il Museo d'Arte Contemporanea, vera fucina delle sperimentazioni artistiche internazionali, che, accanto alla collezione permanente (dai maestri come Long, Merz, Paolini, Pistoletto, Sol Lewitt, Vedova, alle più recenti tendenze Airò, Cattelan, Toderi) propone un calendario di mostre temporanee.