Palazzo Carignano

Fu l'architetto e matematico Guarino Guarini ad innalzare nel 1679-84 per Emanule Filiberto il Muto, del ramo dei Savoia-Carignano, questo bellissimo Palazzo, dove nacquero Carlo Alberto e Vittorio Emanuele li.

È un celebre esempio di stile barocco, con facciata sinuosa e rivestimento in semplice mattone, preziosamente lavorato.

Il salone centrale ellittico, già destinato alle feste, fu trasformato nel 1848 in aula per il primo Parlamento Subalpino: coccarde tricolori contrassegnano i seggi di Vincenzo Gioberti, Massimo D'Azeglio, Camillo Benso Conte di Cavour e Cesare Balbo.

Le sale al piano nobile del Palazzo Guariniano ospitano il Museo Nazionale del Risorgimento italiano, che espone documenti, cimeli, dipinti, libri, bandiere, riguardanti la storia italiana fino alla seconda Guerra Mondiale.