Palazzo Reale

Iniziata nel 1646 dalla madama reale Cristina di Francia, moglie del duca Vittorio Amedeo I, è stata la sontuosa residenza ufficiale dei duchi e poi dei re sabaudi per oltre due secoli.

Nelle sale di ricevimento e negli appartamenti privati, i soffitti affrescati e riccamente intagliati, i quadri, i preziosi arazzi, i mobili intarsiati, le porcellane, documentano il modificarsi del gusto dal '600 all' '800, sotto la regia degli architetti di corte, da juvarra e Alfieri a Palagi. Statue seicentesche decorano la fontana e le aiuole dei giardini disegnati dal francese Le Nôtre, il famoso architetto dei giardini di Versailles.